In Italia facciamo un uso, anzi sarebbe più corretto dire un abuso di plastica, soprattutto di quella usa e getta. Per questo sarebbe una buona abitutine diminuirne l’uso, differenziarla correttamente o riciclarla. E’ utile sapere anche come riciclare la plastica in modo creativo.

Noi e la plastica

Alcuni scienziati hanno definito l’era che stiamo vivendo “plastocene”.
No, purtroppo non si tratta di retorica pessimistica senza fondamenta ma di una affermazione basata su preoccupanti dati concreti con i quali saremmo da qui a molto breve, costretti a fare i conti se non prendiamo consapevolezza della nostra responsabilità su questo Pianeta ed invertiamo la rotta di questa era.
Sapevate che nei nostri mari galleggiano delle isole costituite interamente di plastica?
La notizia incredibile è che sono così grandi che siamo stati costretti a dar loro anche dei nomi!! La più grande è la Great Pacific Garbage Patch : 100.000 Km quadrati di estensione, circa tre milioni di tonnellate di rifiuti accumulati. Significa che se immagino di fare un viaggio vi amare dal Giappone agli Stati Uniti, nel bel mezzo del nulla mi imbatterò di sicuro in una “terra di plastica” grande all’incirca come tutti gli Stati Uniti (gli U.S.A.!) 

Perchè riciclare la plastica

Se da una parte è assolutamente importante proseguire per lo smaltimento dei rifiuti tramite raccolta differenziata è altresì importante ricordare che buona parte di questi rifiuti non viene effettivamente “rigenerato” a causa di limiti tecnici degli impianti, errori durante la fase di raccolta, problemi economici nel riciclare alcune tipologie di plastica (ad esempio il polipropilene ed il polistirene). Per questo in questo articolo viene spiegato come riciclare la plastica in modo creativo con spunti originali e semplici da mettere in pratica nelle nostre case

Come abbiamo già detto in altre occasioni, la plastica è il materiale che, senza dubbio, viene riciclato con maggiore facilità. Lo sanno soprattutto le case di moda e di design.
Una volta stabilito che sarebbe meglio limitare la produzione e l’uso della plastica, partendo innanzitutto da quella usa e getta di destinazione prettamente domestica, non dimentichiamo di un nostro grandissimo alleato del riuso e del riciclo: la fantasia.

Inquinamento del mare a causa della plastica

Il riciclo creativo della plastica

Il riciclo creativo della plastica è sicuramente una grandissima soluzione a portata di tutti per limitare la produzione di scarti di plastica domestica.
In effetti, se ci pensiamo bene, la maggior parte dei nostri rifiuti sono proprio di plastica: bottiglie d’acqua, di latte e bevande in generale o vasetti di yogurt. Per alcuni solo dei comuni rifiuti, per i più fantasiosi una fonte infinita per creare e ricreare oggetti originali utili per la casa e non solo.

Come riciclare le bottiglie di plastica dei detersivi in modo creativo.

In casa ognuno di noi ha delle bottiglie di detersivo differenti per dimensioni e capacità.  Quelle usate ad esempio per la candeggina sono ottime per creare dei comodi organizer casalinghi:

Organizer da scrivania: dite addio a colori, penne e post-it sparsi sulla vostra scrivania. Tagliando la nostra bottiglia di detersivo dal tappo fino all’ altezza del manico, potrete creare dei comodi porta tutto per l’ufficio o per il piano di studio dei bambini. Per i più pratici del bricolage, basterà far passare un asse di metallo o di legno tra i manici delle bottiglie e fissarlo vicino alla scrivania per dare un tocco ancora più ordinato.
Porta scarpe: Se siete degli amanti dell’ordine e odiate vedere scarpe sparse per casa o sotto il letto, la plastica vi sarà da grandissimo alleato. Tagliando tutta la parte superiore della bottiglia, ossia quella del tappo, potrete avere uno spazio sufficientemente grande da poter creare dei comodi e ordinati porta scarpe. Se poi volete osare con la creatività, potete colorare le bottiglie con i colori che più si addicono al vostro arredamento e metterle insieme con della colla a caldo, così da avere una vera e propria scarpiera..di plastica!

Come riciclare le bottiglie di plastica dell’acqua in modo creativo.

Acqua, latte, bevande gassose o no, le nostre case sono piene di bottiglie di plastica che aspettano di essere riusate.
L’uso creativo più comune è quello di realizzare dei porta piante o dei porta fiori di vari colori e forme, basta ritagliare le bottiglie di plastica con i disegni che più ci caratterizzano.

Piantare aromi in casa: Se amate la cucina piena di “odori e sapori dell’orto” ma appunto vi manca un giardino dove poterli piantare, non disperate, la plastica verrà in vostro aiuto. Basta intagliare sul corpo delle vostre bottiglie un quadrato sufficientemente grande per far entrare la terra, che riempirà tutta la bottiglia, piantare i nostri odori e averne cura come se fossero delle classiche piante da giardino. L’accortezza sarà di certo quella di scegliere, per il nostro orto casalingo, un posto soleggiato della casa per favorire la crescita delle nostre piantine.

Portamonete homemade: Un portamonete a costo zero totalmente realizzato da voi? Con le vostre bottiglie di plastica è possibile. Basta ritagliare il fondo di due bottiglie e metterle insieme incollando intorno alle due estremità tagliate, una zip. Decorandolo a piacimento il nostro portamonete sarà pronto per essere messo in borsa o per essere regalato.

Come riciclare i vasetti dello yogurt in modo creativo

Se pensate che i vasetti dello yogurt siano troppo piccoli per essere riutilizzati, vi sbagliate alla grande.
I vasetti dello yogurt sono perfetti  tantissimi usi in cucina e non solo:

  • Dosatore di ingredienti per dolci (avete mai sentito parlare della torta 7 vasetti?)
  • Contenitore per salse da congelare
  • Porta caffè o porta zucchero personalizzati

E spostandoci nella stanza dei nostri bambini, i vasetti di yogurt appositamente decorati e personalizzati, possono essere dei simpaticissimi portaoggetti per la cameretta e in particolare dei portapenne o porta gessetti per la scrivania.

Insomma, il messaggio ci pare chiaro: sarebbe una buona pratica quotidiana cercare di limitare il nostro consumo della plastica, nella fattispecie di quella usa e getta. Laddove non si può fare a meno è necessario fare una corretta raccolta differenziata e perché no..dare spazio alla nostra fantasia riciclando la plastica in modo creativo.