Perché passare dal modello economico lineare attuale all’economia circolare? Quali sono i vantaggi? Chi può occuparsene? A queste e molte altre domande possiamo trovare risposta partendo dalle nostre personali ricerche. Partecipando ai corsi economia circolare e sviluppo sostenibile, diventeranno temi familiari con cui poter anche lavorare.

La conoscenza può essere l’arma più potente e pacifica da sfruttare nella nostra vita.

Anche la Fondazione Ellen MacArthur, dalla sua nascita nel 2010, si impegna a scalare la vetta dell’approccio circolare collaborando con coloro che nel mondo si occupano di istruzione. La Fondazione, infatti, coopera con università e istituti di istruzione per sviluppare e condividere i temi della circolarità con il maggior numero di persone interessate.

Qui vi parliamo di alcune proposte da prendere in considerazione nel caso in cui non vi basti raccogliere informazioni qua e là.

Leggi anche: Atlante di economia circolare: geografia del nuovo modello economico

Edx e i corsi economia circolare, online, gratuiti

corsi-economia-circolare-organizzati-da-edx

L’Università olandese di Delft e la Ellen MacArthur Foundation hanno organizzato un corso che si potrà seguire sulla piattaforma Edx. La piattaforma di corsi universitari online, creata da Harvard e dal MIT di Boston, ha messo in calendario il MOOC su come funziona l’economia circolare.

Si chiama MOOC perché è un corso online, aperto alla partecipazione di chiunque lo desideri. E’ gratuito.

Il corso dura 7 settimane. Le lezioni, sono suddivise in piccoli video della durata di alcuni minuti. La lingua utilizzata è, naturalmente, l’inglese ma sono disponibili anche le trascrizioni.

Il destinatario è una vasta platea: anche decine di migliaia di persone. La peculiatirà di questo tipo di corsi è proprio l’offerta di contenuti di livello importante per una comunità di studenti ampia e varia.

I docenti provengono da università prestigiose; gli studenti da tutto il mondo, di tutte le età e con background differenti. La partecipazione al corso non richiede competenze specifiche pregresse, comunque al termine del corso è previsto un esame finale.

Per chi volesse rimanere al passo con le lezioni, è stato stimato un impegno che va da 3 a 6 ore settimanali, ma ognuno potrà scegliere la modalità che preferisce. Quando i video vengono caricati sono messi a disposizione degli studenti, che potranno vederli in base alla loro organizzazione quotidiana o dedicarsi alle sole sessioni ritenute più rilevanti.

Chi fosse interessato ad utilizzare un certificato ufficiale nel proprio curriculum, invece, può scegliere un percorso a pagamento.

Leggi anche: Master in economia circolare: dove e come conseguirlo in Italia

Quando nei corsi economia circolare è affiancata a “normativa”

A Roma, la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, si rivolge ad una più ristretta cerchia di utenti per i suoi corsi. Principalmente: dipendenti dell’amministrazione pubblica e professionisti.

L’organizzazione dei corsi fa parte della mission di questa Fondazione, che si muove nella direzione di promuovere un’alta formazione sui temi dell’ambiente e della green economy. Per loro è fondamentale trasmettere cosa si intende per economia circolare in riferimento alle costanti novità burocratiche.

Ai partecipanti viene offerta la conoscenza operativa in merito alle normative, le competenze tecniche e procedurali. I docenti sono tra i più qualificati a garantire gli strumenti utili nell’applicazione delle norme, molto spesso si tratta di Autorità nazionali competenti.

Oltre a questa formula, sul sito della Fondazione è possibile trovare le informazioni utili sull’organizzazione di corsi in partenariato con altri soggetti.

fondazione-sviluppo-sostenibile-roma-organizza-corsi-economia-circolare

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e l’Eco-Driving

Una novità interessante della Fondazione, sono i corsi economia circolare / Eco-Driving. Uno stile di guida più consapevole fa parte dei traguardi necessari per chi pone attenzione alla questione della mobilità sostenibile.

Gli eco-driver formati finora sono più di 1000. L’approccio didattico integra teoria e pratica, grazie ai simulatori di guida brevettati in Svezia.

I corsi hanno come scopo:

  • l’approfondimento dei problemi ambientali e quindi la scoperta delle pratiche per contrastarli
  • l’apprendimento di tecniche per la guida ecologica
  • la sperimentazione e misurazione dell’eco-driving

A quanto pare il risparmio in merito al consumo dei carburanti può variare dal 5% al 20% a seconda dei casi.

Conoscere il mondo circolare al Circular Camp

circular-camp-firenze-organizza-corsi-economia-circolare

Circular camp è un associazione senza scopo di lucro ETS, di Firenze. Tra i vari progetti propongono la professionalità di esperti provenienti da banche, università e imprese, attivando “corsi economia circolare”.

Si rivolgono a enti non-profit, famiglie e banche promuovendola transizione verso il nuovo paradigma. Le proposte sono varie e fra quelle che riguardano la formazione c’è la formula one day seminar.

Una full immersion di un giorno con l’obiettivo di capire cos’è il vantaggio circolare. Questo team di professionisti considera fondamentale la scelta dell’Unione Europea di intraprendere la strada della circolarità.

Ecco perché cerca di supportare tutti coloro che non sono ancora pronti a cogliere quella che definiscono “l’opportunità del secolo”.

La schiera di utenti cui si rivolgono per fare in modo che vengano adottati gli strumenti concreti del business circolare è ampia. Amministratori e dirigenti, ma anche avvocati e architetti.

Inoltre considerano necessario integrare nel loro pubblico quella fascia di giovani studenti e neolaureati che desiderano impegnarsi in prima linea sulla ricerca ed essere attivi nella transizione verso il nuovo modello economico.

Il seminario ha lo scopo di trasmettere i principi chiave della circolarità nei vari modelli di business. Questo per fare in modo che i partecipanti possano confrontare le proprie modalità con l’innovazione circolare, comprendere le criticità e imparare a gestirle.

Il programma dei workshop si concentra su questi temi:

  • le motivazioni che portano alla scelta dell’economia circolare
  • i limiti dell’economia lineare per imprese e famiglie
  • i business del futuro
  • i paradigmi dell’economia circolare
  • il prodotto che può diventare un servizio
  • la politica e le norme che abilitano il business circolare
  • design thinking
  • come passare dalle idee ai progetti

Corsi economia circolare e formazione homemade

Se non avete tempo o non vi sentite pronti a scegliere un corso, state tranquilli. Secondo noi la cosa più importante è essere attivi secondo le proprie disponibilità.

Quando si parla di sostenibilità non bisogna dimenticare che anche le risorse interiori possono essere gestite secondo il modello circolare, la natura ci insegna anche questo. Prendersi cura di sé è il primo passo.

Noi possiamo aiutarvi a rimanere informati. Quando arriverà la stagione giusta per fiorire, scopriremo insieme quali sono le energie da utilizzare.