Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest’ultimo non preservo me stesso

J. Ortega y gasset

Anni e anni di politiche industriali sconsiderate e finalizzate unicamente alla ricchezza economica “ad ogni costo”, hanno provocato danni incalcolabili al pianeta, così come alla nostra salute e a quella di tutti gli esseri viventi che ci circondano.

Solo la consapevolezza, promossa ormai su scala globale da numerosi attivisti e associazioni (come Greta Thunberg e la Ellen MacArthur Foundation), assieme a manovre politiche e azioni concrete, possono realmente scongiurare una catastrofe ambientale alla quale non sarà più possibile porre rimedio.

I rischi più grandi, per i quali si chiede un’azione in tempi brevissimi, sono l’esaurimento delle risorse non rinnovabili, meglio note come fonti fossili, e l’innalzamento della temperatura terrestre a causa dell’emissione di CO2 nell’aria.

Entrambi si concretizzano principalmente nella produzione di energia, elettrica o da combustione. Energia senza la quale oggi la vita sarebbe impossibile per gli esseri umani.

È possibile allora uscire da questo circolo vizioso senza rinunciare al fabbisogno energetico che, piuttosto, è sempre più crescente?

Certo che sì, basta rifornirsi di energia 100% verde.

In cosa consiste questo tipo di energia nota come la più sostenibile per la nostra economia? Ma soprattutto, come possiamo avere la certezza di acquistare dell’energia totalmente pulita e non rischiare di incorrere in una delle tante truffe che circolano al riguardo? 

Scopriamo insieme com’è fatta l’ energia 100% verde e come possiamo assicurarci di star realmente contribuendo al benessere del pianeta.

Tutto quello che c’è da sapere sull’energia 100% verde

Le buone pratiche di economia circolare hanno spinto un numero sempre maggiore di utenti ad adottare atteggiamenti e accorgimenti più green per contribuire alla salvaguardia dell’ ambiente.

Non solo da parte di governi e istituzioni, quindi. Ogni azione, anche la più piccola, messa in pratica da ognuno di noi può fare la differenza.

Secondo il “Rapporto Nazionale sull’Economia Circolare in Italia 2020” ci siamo già distinti rispetto ad altre importanti economie europee per uso sapiente delle risorse e riciclo dei rifiuti.

Ciò ci fa ben sperare in merito alla rapida adozione dell’ energia 100% verde in tutto il Bel Paese. 

Non si fa che parlar d’altro ultimamente: l’energia verde cos’è e come funziona? Come si può farne uso in casa e quanto costa? Infine, quali vantaggi comporta alla nostra quotidianità e, più in generale, alla comunità e al pianeta?

Utilizzare energia verde in casa oggi è più semplice che mai, basta rivolgersi a uno dei tanti fornitori autorizzati e fare esplicita richiesta, ma occhio alle truffe stanno diventando sempre più frequenti.

Qual è la differenza rispetto alla “normale” energia che ha alimentato il mondo finora? 

Primo di tutto, proviene da fonti rinnovabili non fossili, che non rischiano di esaurirsi con il tempo e, soprattutto, non contribuiscono all’emissione di Co2 in seguito alla trasformazione in prodotto energetico.

L’ energia 100% verde si ricava da fonti naturali inesauribili come il sole, il vento e l’acqua. Rinnovabile, però, non significa sempre sostenibile. 

Esistono fonti di energia rinnovabile, infatti, che non possono essere considerate 100% verdi perché la loro trasformazione produce Co2. 

Un esempio è dato dal biometano, ottenuto dalla combustione dei rifiuti organici e materiali naturali come il legno di scarto. 

L’ energia 100% verde è quindi quella che non distrugge la natura né per la sua produzione né durante il suo utilizzo.

Energia 100% verde in casa, certificata è meglio

Sono tanti i piccoli gesti che puoi mettere in atto per contribuire alla causa e adottare uno stile più green anche in casa.

Ad esempio, ricordati sempre di spegnere gli elettrodomestici quando non li utilizzi e, per orientarti nell’acquisto di nuovi dispositivi, scegli quelli a basso consumo energetico. Li riconosci facilmente perchè riportano la dicitura A+, A++ e A+++

Oppure, sostituisci tutta l’illuminazione in casa con lampadine a led, che consumano fino al 50% di energia in meno e ti permettono anche di risparmiare in bolletta.

Infine, scegli un fornitore di energia 100% verde per la fornitura di elettricità e gas. 

Esistono tantissime aziende in Italia che promettono una fornitura green, ma non tutti sono tutti uguali.

Alcuni, infatti, offrono energia proveniente da fonti rinnovabili che però non sono del tutto pulite (come nel caso del biogas, che abbiamo già visto).

Per evitare di cadere vittima di truffe di operatori poco onesti che, con la scusa della sostenibilità, rincarano i prezzi in bolletta ma continuano a fornire lo stesso servizio energetico proveniente da fonti fossili inquinanti, puoi adottare dei piccoli accorgimenti.

Prima di tutto è sempre una buona idea controllare in bolletta il mix energetico proposto. Per andare sul sicuro, però, è meglio scegliere fornitori che hanno scelto di certificare l’energia verde erogata.

Certificati GO per energia 100% verde

In Italia, la garanzia che l’energia pulita sia 100% verde è data dai certificati Garanzia d’Origine, rilasciati dal Gestore dei Servizi Energetici che ne attesta la provenienza da fonti rinnovabili e sostenibili.

Tra le tante offerte di energia 100% verde certificata non possiamo non menzionare quelle proposte da ASM SET e dal gruppo Hera, pensate per tutelare l’ambiente e venire incontro a tutte le necessità del singolo utente.

L’ Impronta Zero Luce di ASM SET e l’opzione Natura di Hera entrambe permettono di avere a casa energia 100% verde  proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili e sostenibili, certificata dai GO e al costo di ingrosso.

La fornitura di energia elettrica e gas per privati, quindi, non comporterà alcun aumento in bolletta e permetterà di usufruire di una serie di vantaggi riservati solitamente alle grandi aziende.

Per ogni necessità, ad esempio, un team di specialisti e operatori è disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 in pronto intervento. Inoltre, le aziende si impegnano a ridurre l’uso della carta scegliendo di inviare la bolletta in formato elettronico e accettando solo forme di pagamento digitalizzate.

Il gruppo Hera, infine, aderisce al progetto “Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città”, grazie  al quale per ogni 50 invii elettronici verrà piantato un albero nelle città aderenti al progetto.

Piccoli gesti e azioni concrete alla portata di tutti che hanno un valore incalcolabile per la mission di sostenibilità.